La Giunta Comunale di Rimini nel Novembre 2018 ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione del nuovo Museo d’Arte moderna e contemporanea.
Il progetto

Ora sembra che tutto sia pronto per dare il via ufficiale ai lavori. Rimini è conosciuta dal mondo come capitale balneare della riviera romagnola, città di Federico Fellini, delle spiagge e del divertimento. Tuttavia il divertimento è solo una piccola parte di una città che storicamente ha molto da raccontare. Rimini infatti vanta un ricco patrimonio culturale che i cittadini ora vogliono riscoprire e far conoscere ai propri visitatori. Il progetto approvato ha come scopo quello di creare un nuovo contenitore culturale al servizio della città. Il nuovo Museo d’Arte prenderà vita nei due palazzi simbolo della città di Rimini, il palazzo del Podestà e il Palazzo dell’Arengo.

Recupero dell’identità storica

Questo non è il primo intervento volto al recupero dell’identità artistica storica e culturale di Rimini. La città è da tempo attiva in tal senso, e l’ha dimostrato dando inizio a molteplici lavori come la realizzazione della Piazza sull’acqua, il cantiere del porto antico attorno all’imponente ponte di Tiberio, la ricostruzione del teatro Galli, il Museo Internazionale Federico Fellini in corso di realizzazione. In ultimo, la notizia di un nuovo Museo di Arte moderna e contemporanea. Questo ospiterà in maniera permanente la collezione della Fondazione San Patrignano, lasciando ulteriore spazio da dedicare ad esposizioni temporanee.

Una nuova prospettiva di sviluppo

Rimini propone ai suoi cittadini e visitatori una nuova prospettiva di sviluppo, che pone come centrale il tema della cultura. Le opere destinate ai nuovi spazi espositivi del Museo d’Arte moderna e contemporanea di Rimini sono per ora una quarantina. Il loro valore complessivo è stato stimato dalla casa d’asta Phillips a 6.900.000 euro. Fra le opere troviamo “Untitled” di Agnes Martin proveniente dalla Pace Gallery di New York, “Carlina” di Julian Schnabel, “Tra Specchio e tela” di Michelangelo Pistoletto e VBSS.002 di Vanessa Beecroft. Le opere sono già state presentate alla Triennale di Milano e al Maxxi di Roma e nei prossimi mesi saranno esposte in altre città italiane, per poi alloggiare definitivamente a Rimini.

Il valore stimato per i lavori è di 1.800.000 euro, e l’apertura del Museo è prevista entro la fine dell’anno 2019.