Una giornata dedicata all’illustrazione italiana con mostre, talk e workshop, dalla portfolio review alla cerimonia di premiazione. In occasione di Premio Illustri, ci sarà anche l’anteprima e inaugurazione della mostra “48×68. Due anni di Posterzine”.

 

Sabato 7 settembre, BASE Milano dedica un’intera giornata all’illustrazione, tra mostre, workshop, talk e con la proclamazione dei vincitori dell’edizione 2019 di Premio Illustri, il concorso giunto alla sua seconda edizione dedicato ai professionisti dell’illustrazione italiana e organizzato da Associazione Illustri con il patrocinio di AIAP – Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva e ADCI Art Directors Club Italiano.

Il programma

Si parte la mattina con Portfolio review di Francesco Poroli, Ale Giorgini, Riccardo Guasco e Gianluca Folì, e si prosegue nel pomeriggio con i workshop di Elisa Macellari, Torino Graphic Days e Treviso Comic Book, il talk di Emiliano Ponzi e la premiazione dei vincitori di Premio Illustri.

premio illustri

Gianluca Forlì

La giuria

La giuria chiamata a selezionare le opere dell’edizione 2019 è composta dall’illustratore Guido Scarabottolo, da Carla Palladino di AIAP, dall’art director de il Sole 24 Ore Adriano Attus, dall’agente e fondatore di Agent002 Sophie Federkeil ,dall’autrice e illustratrice Anna Castagnoli, dall’editore e graphic designer Pietro Corraini, dal pubblicitario e docente Paolo Iabichino, dal fondatore JibJab Media Evan Spiridellis e dall’esperto di comunicazione Renato Fontana.

Camilla Falsini BASE Emiliano Ponzi

“48×68. Due anni di Posterzine”

In occasione della premiazione, verrà inaugurata a BASE Milano la mostra delle 75 illustrazioni selezionate divise in 5 categorie: magazine e quotidiani, libri, pubblicità, design, progetti personali e opere inedite, visitabile liberamente dal 7 all’11 Settembre.

Infatti nella stessa giornata, BASE Milano presenta per la prima volta all’interno di casaBASE, il suo ostello di design e residenza d’artista, “48×68. Due anni di Posterzine” a cura di Giulia Capodieci, content e communication manager di BASE Milano, e Francesco Poroli, presidente di Illustri Festival. Una mostra che raccoglie le illustrazioni create, in due anni di collaborazione e residenza creativa, dagli illustratori Emiliano Ponzi, Malika Favre, Olimpia Zagnoli, Elena Xausa, Francesco Bongiorni, Sarah Mazzetti, Noma Bar, Francesco Poroli, Carlo Stanga, Ray Oranges, Johnny Cobalto, Riccardo Guasco, Elisa Talentino, Alberto Lot, Gianluca Folì e Camilla Falsini.

Ogni due mesi, BASE ospita infatti un artista scelto insieme a Illustri, che trascorre una settimana immerso nell’ecosistema culturale di BASE: alloggia a casaBASE, lavora nella project house, conduce laboratori e partecipa alle iniziative in programma. Il risultato creativo della residenza diventa il poster formato 48×68 del magazine di BASE e un’esplorazione visiva, numero dopo numero, degli stili e delle forme espressive dell’arte illustrata.

Per tutta la giornata, sarà presente un bookshop gestito da NOI libreria di fresca apertura a Milano con una selezione di albi illustrati, libri d’artista, cartoleria d’autore. Tra le proposte sarà in vendita l’Annual di Premio Illustri e una serie di stampe in edizione limitata.

elena xausa

Articoli correlati

  • Vivian Maier, The Self-portrait and its Double

    Dal 20 luglio al 22 settembre 2019 il Magazzino delle Idee a Trieste presenta, per la prima volta in Italia, la mostra Vivian Maier, The Self-Portrait and its Double, a cura di Anne Morin. L’esposizione è realizzata e organizzata dall’Ente per il patrimonio culturale del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con diChroma photography, Madrid, John […]

  • Roger Fenton: il primo reporter di guerra

    Roger Fenton, nato a Heywood il 28 marzo del 1819, è stato un fotografo inglese, nonchè primo reporter di guerra nella storia della fotografia. Roger Fenton Fenton studiò pittura a Parigi nell’atelier di Paul Delaroche tra il 1841 e il 1851. In questo periodo fece numerosi soggiorni a Parigi. Di ritorno in Inghilterra decise di perfezionarsi nella fotografia. Nel 1852, compì un viaggio […]

  • A Milano la mostra: “Preraffaelliti: amore e desiderio”

    Arriva a Milano, a Palazzo Reale, la mostra dedicata ai Preraffaelliti. La Confraternita dei Preraffaelliti La Confraternita dei Preraffaelliti è stata un’associazione artistica influente per la pittura vittoriana, nata nel settembre del 1848 e sviluppatasi all’interno della Gran Bretagna. Ascrivibile alla corrente del simbolismo, può essere definita – insieme al raffinato simbolismo di Klimt e alle […]

  • A Firenze la mostra OBEY. MAKE ART NOT WAR

    Per festeggiare i suoi trent’anni di attività di street artist Shepard Fairey, in arte OBEY, arriva a Palazzo Medici Riccardi, nel cuore di Firenze, con la mostra : OBEY. MAKE ART NOT WAR. La mostra è una narrazione visiva che incrocia quattro temi- DONNA, AMBIENTE, PACE, CULTURA– ricreando nel museo un’area metropolitana nella quale passeggiare. […]

  • Julia Margaret Cameron: la prima donna fotografa della storia

    Julia Margaret Cameron nasce a Calcutta l’11 giugno del 1815. È stata la prima donna fotografa, esponente del pittoricismo. Era prozia materna di Virginia Woolf, che nei suoi scritti la menzionò diverse volte. La prima donna fotografa Se consideriamo che la nascita ufficiale della fotografia è attribuita all’anno 1839, capiamo subito che Julia Margaret Cameron […]