A Bologna arriva la quinta edizione di “Opentour”: l’Accademia di Belle Arti della città apre le porte e mostra i lavori dei suoi allievi al pubblico.

L’iniziativa si svolge da cinque anni nel mese di giugno, nel periodo di conclusione dell’anno scolastico. Le scuole chiudono, e l’Accademia di Belle Arti vuole festeggiare la fine dell’anno accademico regalando a Bologna una serie di mostre negli spazi cittadini. Dopo un intero anno passato dagli studenti a lavorare e portare avanti i loro progetti, l’Accademia invita il pubblico ad una manifestazione lunga una settimana, dal 17 al 22 Giugno, in cui i lavori degli studenti incontrano il mondo fuori dalle aule e si sottopongono al giudizio del pubblico. Sono una sessantina gli eventi previsti per l’Opentour, e comprendono esposizioni, sfilate, performance, conferenze, film, visite guidate.

Opentour- gli eventi

L’Opificio Golinelli martedì 18 giugno alle ore 17:00 inaugura EX3, mostra dedicata agli ex allievi dell’Accademia Andrea Galvani classe ’73 oggi di base a New York, e Andrea Nacciariti, classe ’76 di base a Milano. Galvani propone un’ installazione  di sculture al neon dal titolo Instruments for Inquiring into the Wind and the Shaking Earth. Nacciarriti presenta invece l’opera 30 00 30 00 00 [hold on please]: un’installazione che scandisce il tempo dandogli vita e peso attraverso un angosciante conto alla rovescia in giorni, ore, minuti, secondi, centesimi di secondo, fino al termine della mostra.

andrea galvani andrea galvani

Giovedì 20 giugno dalle ore 15 alle ore 22, torna “La notte delle gallerie”, in cui 18 spazi espositivi della città di Bologna ospiteranno le opere degli allievi dell’Accademia.

Venerdì 21 giugno alla Pinacoteca ore 17:00, verrà consegnato  il Premio Morandi 2019 per opere d’incisione. Sempre lo stesso giorno, dalle 19 alle 24, l’Accademia apre le sue porte alla città, con mostre, perfomance, film e spettacoli (ingresso libero).

Alle ore 21:00, al Teatro dell’Accademia si potrà vedere THE BEGGAR’S OPERA after John Gay. Una rivisitazione dell’opera del mendicante John Gay, una “ballad opera” scritta tre secoli fa come satira feroce della società, fonte di ispirazione per l’Opera da tre soldi di Bertolt Brecht.

Sabato 22 giugno, il Closing Event, con l’ “Art Up”, premio della critica e del collezionismo, alle 19:30 nell’Aula Magna dell’Accademia.

L’evento di chiusura dedicato ai bambini

L’ultima giornata della manifestazione, domenica 23 Giugno, viene dedicata ai più piccini. Alla Pinacoteca Nazionale di Bologna si terrà infatti l’evento: CHI HA PAURA DELL’ICONOGRAFIA? Con cinque diversi kit di ricerca, le “squadre speciali” di bambini e adulti dovranno risolvere sottili indovinelli e confrontarli con i dettagli delle opere. Saranno così svelate alcune “sconvolgenti” varianti capaci di suggerire una nuova prospettiva di visione. La visita è gratuita per bambine e bambini tra gli 8 e i 12 anni, e a pagamento per i loro accompagnatori. Massimo 25 persone fino a esaurimento dei posti.

Scarica qui il programma di Opentour per organizzare la tua visita! Visita il sito dell’Accademia!