Dal 20 febbraio al 17 giugno 2019 la fondazione Louis Vuitton di Parigi ospita una mostra con le opere appartenenti alla collezione Courtauld.

 

Samuel Courtauld

Samuel Courtauld fu un imprenditore e collezionista d’arte britannico, vissuto tra il 1876 ed il 1947. Apparteneva ad una famiglia benestante, proprietaria di un’azienda che si occupava della tessitura della seta, e che grazie alla scoperta della seta artificiale divenne una delle famiglie più ricche della Gran Bretagna. Iniziò a collezionare opere d’arte dopo i quarant’anni a seguito di un viaggio in Italia, dove rimase colpito dai grandi maestri italiani. Dopo qualche anno scoprì anche impressionisti e post impressionisti.  Le sue collezioni non seguivano le tendenze ma i suoi gusti personali e i consigli di sua moglie.  Nel 1930 donò 50.000 sterline al Tate Gallery di Londra, condividendo per la prima volta con il pubblico il suo amore per l’arte.

La collezione

Quella di Courtauld è una delle più importanti collezioni a livello mondiale di opere di pittori impressionisti, riuniti e riportati a Parigi dopo oltre 60 anni. Si tratta di 110 opere, fra cui 60 dipinti. Sono presenti anche una serie di 10 acquarelli di J.M.W. Turner che appartenevano al fratello di Samuel Courtauld, Sir Stephen Courtauld. Un’opportunità unica per scoprire alcuni dei più grandi dipinti francesi della fine del XIX secolo e dei primi del XX secolo (Manet, Seurat, Cezanne, Van Gogh, Gauguin).

La mostra riunisce capolavori come :

Bar delle Folies-Bergère di Manet (1882), Nevermore di Gauguin (1897), The Renoir Lodge (1874), La donna che si incipria Seurat (1889), Autoritratto con l’orecchio bendato di  Van Gogh (1889).

Per maggiori informazioni clicca qui!